Crea sito

Idropower V1.2 - l'evoluzione

 

Con l'avanzare delle ricerche sulla modificazione molecolare dell'acqua, in aggiunta alla tecnica della tradizionale elettrolisi, abbiamo sviluppato una nuova tecnologia che permette di creare nuove particelle.

La tecnologia chiamata Elettrolisi Armonica Spettrale (EAS) fa uso di campi elettrici risonanti controllati ad impulsi di frequenza che riproducono determinate armoniche atte ad ottenere il composto desiderato.

Una recente applicazione è la produzione della molecola IgroDry 2301 (oggetto di recenti studi da noi sviluppati), ma sono ancora in fase di studio ulteriori trasformazioni molecolari.
    
Questo tipo di tecnologia può essere associata agli studi del Dr. Citro e del Prof. Montagnier che vertono nel settore medico-biologico.

I nuovi sviluppi hanno dato lo spunto per iniziare la sperimentazione di una nuova applicazione relativa ad IdroPower:  da vapore acqueo si ottiene il componente gassoso già pronto e modificato per essere utilizzato dai motori a combustione interna (acqua > vapore acqueo + aria = gas).

Il dispositivo denominato Trioxi Gas Converter (TGC) è in grado di produrre un flusso costante di combustibile gassoso in grado di alimentare motori aspirati.

Le prime sperimentazioni hanno avuto un bilancio energetico nettamente positivo anche con i comuni motori aspirati a basso rendimento.

Sui sistemi di generazione elettrica testati si producono 2,5 KW e se ne consumano solo 1,1 KW (per la trasformazione ed il funzionamento del TGC) senza l’utilizzo di ulteriori carburanti; l'energia utilizzabile rimanente è, in questo caso, circa 1,4 KW (oltre il 50%)

Le questioni tecniche sono ancora da sviluppare e richiedono un ulteriore approfondimento sperimentale per ottenere risultati ben ingegnerizzati e commerciabili.

Al momento si pensa di istituire una società di ricerca che ha lo scopo di finanziare i ricercatori con i proventi dei soci finanziatori, i quali avranno inizialmente il diritto di testare ed utilizzare per primi i sistemi di cogenerazione sviluppati (beta tester).

Gli eventuali proventi, derivati dagli utili societari, saranno poi suddivisi proporzionalmente all'impegno economico sostenuto dai finanziatori.

Gli interessati possono contattarci per valutare eventuali offerte e collaborazioni.